Certificato di origine

Un certificato di origine è un documento ufficiale utilizzato nell'ambito del commercio internazionale. L'abbreviazione più comune è CdO e il modulo viene generalmente indicato semplicemente come "Modulo A."

Lo scopo di un CdO è confermare che le merci pronte per l'esportazione sono state fabbricate, prodotte o lavorate nel paese di origine indicato nel certificato. Il CdO viene preparato dall'esportatore e, per essere considerato valido, deve includere il codice fiscale, essere firmato dall'esportatore originale e controfirmato da un rappresentante della Camera del Commercio del luogo da cui vengono esportate le merci. In alcuni, il certificato deve anche essere controfirmato da un consolato. La Camera di Commercio Internazionale della Federazione delle Camere di Commercio è l'organizzazione che ha il compito di stabilire le linee guida per i certificati di origine e di standardizzare le procedure di certificazione per gli scambi internazionali in tutto il mondo.

Quando è necessario un certificato di origine?

La necessità di compilare un certificato di origine dipende dalla merce che si sta spedendo, dalla quantità spedita, dal paese in cui viene spedita e dalla classificazione delle tariffe. Ad esempio, alcuni paesi pongono limitazioni sulle merci provenienti dagli Stati Uniti mentre altri danno loro preferenza. La situazione è resa ancora più complessa dal fatto che le regole per l'uso del certificato di origine cambiano spesso.

Secondo United Parcel Service (UPS), è altamente probabile che sia necessario un CoD se il paese di origine delle merci è gli Stati Uniti e la destinazione è uno dei seguenti paesi:

  • Albania
  • Argentina
  • Austria
  • Belgio
  • Bolivia
  • Canada
  • Isole Canarie
  • Danimarca
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Grecia
  • Irlanda
  • Israele
  • Italia
  • Giappone
  • Kuwait
  • Messico
  • Paesi Bassi
  • Spagna
  • Regno Unito

Anche questi paesi applicano eccezioni e limiti di valore. Pertanto, è sempre opportuno verificare i criteri per la spedizione e verificare di avere a disposizione tutte le fatture commerciali necessarie prima di procedere all'invio. Per ottenere informazioni aggiornate, rivolgiti alla Camera del Commercio o allo spedizioniere.

Tipi di certificati


Esistono svariati tipi di certificati di origine; ciascuno per uso specifico.

  • Per le merci per le quali è possibile verificare l'origine nordamericana e che vengono trasportati tra il Canada, il Messico e gli Stati Uniti, utilizza il certificato di origine NAFTA (North American Free Trade Agreement)/a>.
  • Un certificato di origine preferenziale consente all'acquirente di pagare dazi doganali bassi (o nessun dazio doganale) se le merci vengono esportate tra paesi che hanno siglato un accordo di libero scambio. Questo certificato offre l'opzione di optare per un trattamento tariffario preferenziale.
  • I certificati di origine non preferenziali sono la forma di certificato più diffusa. Attestano che le merci non provengono da un paese che ha siglato un accordo di libero scambio bilaterale o multilaterale. Ricordati che per origine si intende il paese in cui è situato il produttore, non il paese da cui vengono spedite le merci. Le Camere di Commercio autorizzate ad emettere certificati di origine sono generalmente autorizzate anche ad emettere certificati di origine non preferenziali.

Modelli di certificati di origine gratuiti

Il mondo dei trasporti internazionali può incutere soggezione, perché regole e regolamenti cambiano e dipendono dalle politiche dei paesi importatori. Per consentire agli utenti di tenersi al passo con i cambiamenti, è stato reso disponibile un numero limitato di certificati di origine in formato elettronico. Tuttavia, i timori in materia di sicurezza fanno sì che queste opzioni in formato elettronico non vengano usate perché molti esportatori non desiderano condividere informazioni sensibili su siti Web che potrebbero non essere protetti né divulgare i dati degli utenti. L'elenco che segue presenta una serie di modelli di certificati di origine. Ti basta stampare e usare i modelli per mantenere riservati le informazioni personali e ottenere il certificato di origine desiderato senza alcun costo.

Modello di certificato di origine elegante

Esempio di certificato di origine

Questo modello di certificato di origine fornisce un'opzione elaborata per visualizzare l'attestazione di origine. Presenta un bordo elegante tutt'intorno con una grafica in filigrana in ciascun angolo e in alto e in basso.

  • Dimensione: 183 B
  • Download: 1976
  • Nome file: certificate-origin-sample.docx
  • Caricato: 2017-01-15 05:59:00 / 13799
Scarica

Modello di certificato di origine moderno

Modello di certificato di origine per merchandising

Questo modello semplice moderno è costituito da caselle che consentono di tenere bene organizzate tutte le informazioni necessarie. Il modello è reso più accattivante dal semplice bordo punteggiato. La casella in alto consente di trovare più facilmente il numero di fattura e le informazioni sullo spedizioniere e l'esportatore. Le tre caselle al centro consentono di organizzare in modo ordinato la descrizione, la quantità e il peso delle merci.

  • Dimensione: 183 B
  • Download: 1250
  • Nome file: certificate-origin-template-merchandise.docx
  • Caricato: 2017-01-15 06:02:00 / 13805
Scarica

Modello di certificato di origine semplice

Modello di certificato di origine

Questo certificato di origine semplice ti consente di mettere in evidenza solo l'essenziale. La tabella vicino alla parte superiore contiene informazioni dettagliate, mentre le righe servono per inserire altre informazioni; ad esempio sulle merci, l'esportatore, lo spedizioniere e così via. La sua grafica ordinata di base lo rende un modello versatile.

  • Dimensione: 183 B
  • Download: 1308
  • Nome file: certificate-origin-template.docx
  • Caricato: 2017-01-15 06:07:00 / 13811
Scarica