Come redigere un curriculum: tutto ciò che devi sapere

Suggerimenti e consigli per creare il curriculum giusto per te

Dalle ricerche è emerso che i responsabili selezione del personale, sempre molto impegnati, impiegano in media solo sei secondi per leggere un curriculum e decidere se chiamare un candidato per un colloquio. Inoltre, molti datori di lavoro adesso utilizzano sistemi di gestione richiedenti per scansionare i curriculum ed è fondamentale che le persone in cerca di occupazione oggi abbiamo un curriculum ben strutturato per superare questi due potenziali ostacoli e ottenere un colloquio.

Quando devono decidere come redigere un curriculum, le persone in cerca di occupazione non devono concentrarsi solo sull'esperienza professionale. Una grafica accattivante, chiarezza di esposizione ed esempi dettagliati identificativi che mettano in risalto gli obiettivi raggiunti sono fondamentali per ottenere il lavoro che si desidera.

Continua a leggere per imparare come redigere un curriculum che dica ai responsabili selezione del personale e ai responsabili assunzioni quale sarà il tuo apporto se ti assumeranno.

Quali sezioni devo inserire nel mio curriculum?

Ogni curriculum deve contenere cinque sezioni fondamentali. Organizzare la propria storia lavorativa in base a queste intestazioni comunemente utilizzate rende più semplice scrivere un curriculum che sia ben redatto e che contenga tutte le informazioni chiave che interessano ai responsabili assunzioni.

Ecco le sezioni che tratteremo nel dettaglio:

Informazioni di contatto

Riepilogo professionale

Esperienza professionale

Capacità e conseguimenti

Istruzione

In base a uno studio condotto dalla Society for Human Resource Management (SHRM), sono diversi i fattori a cui i responsabili selezione del personale danno grande importanza quando valutano un curriculum. Questi includono l'organizzazione del curriculum (il 66% predilige un formato cronologico), l'utilizzo di elenchi puntati nella formattazione delle sezioni (preferiti dal 43%) e l'inserimento delle capacità e del riepilogo della carriera lavorativa nel documento. (Rispettivamente, il 27% e il 18% dei responsabili selezione del personale prende in considerazione queste sezioni quando esamina un curriculum).

Secondo la ricerca condotta dalla SHRM, il 66% dei responsabili selezione del personale e dei responsabili assunzioni prediligono un curriculum in formato cronologico.

Servono altre prove? Un altro studio che ha monitorato il comportamento dei responsabili selezione del personale ha evidenziato come i curriculum redatti in modo professionale ottengono una valutazione molto migliore nei sistemi di gestione dipendenti rispetto a quelli organizzati in modo confuso. Continua a leggere per altri suggerimenti utili su come redigere un curriculum.

I curriculum redatti in modo professionale ottengono una valutazione molto migliore nei sistemi di gestione dipendenti rispetto a quelli organizzati in modo confuso.

Crea un curriculum

Come redigere un curriculum: informazioni di contatto

L'obiettivo di un curriculum è quello di essere chiamati per un colloquio e questo non può avvenire se il responsabile selezione del personale non può contattarti. Quando impari come redigere un curriculum, assicurati di inserire tutte le informazioni di contatto nell'intestazione in cima al documento.

Potresti mettere in risalto l'intestazione del tuo documento utilizzando una dimensione del carattere leggermente diversa oppure una riga continua di separazione, per fare colpo. Come per il resto del curriculum, scegli un carattere semplice e leggibile. I caratteri Helvetica, Times New Roman e Georgia sono particolarmente leggibili e costituiscono una scelta eccellente per un curriculum.



Cosa includere nella sezione delle informazioni di contatto

Nome

Suggerimento: potresti scrivere il tuo nome con una dimensione del carattere leggermente più grande rispetto al resto dell'intestazione.

Indirizzo postale

Suggerimento: oggi, l'indirizzo di posta ordinaria raramente fa parte nel processo di domanda, quindi è un'usanza superata inserire l'indirizzo postale nel curriculum. Specialmente se hai intenzione di trasferirti per lavoro, è prassi omettere l'indirizzo attuale nel curriculum per non destare sospetti. Se cerchi una posizione nel luogo in cui vivi e vuoi che i datori di lavoro sappiano che sei residente, includi solo la città e lo stato. Oltre a non essere necessario, inserire l'indirizzo completo nel curriculum potrebbe esporre al rischio di furto d'identità.

Social media

Suggerimento: assicurati che il tuo profilo LinkedIn sia aggiornato e considera la possibilità di includere un link dinamico al profilo nell'intestazione del curriculum.

Numero di telefono

Suggerimento: utilizza un numero di cellulare collegato a un messaggio di segreteria telefonica professionale.

URL a siti web e blog personali

Suggerimento: se lavori in un settore che richiede un portfolio, ad esempio se sei un redattore pubblicitario o un architetto, crea collegamenti dinamici ai tuoi lavori all'interno del curriculum. Oppure, scrivi e mantieni un blog che dimostri le tue conoscenze in un particolare campo o di uno specifico argomento e, comunque, includi collegamenti ad esso.

Come redigere un curriculum: Riepilogo professionale

Un riepilogo professionale è una breve spiegazione delle tue capacità ed esperienze. Consente al datore di lavoro di sapere fin da subito quale sarà il tuo apporto se ti assumerà. Un riepilogo professionale deve accennare alle tue competenze tecniche e abilità trasversali e indicare un problema dell'azienda che tu puoi aiutare a risolvere.

Come un elevator pitch, un riepilogo professionale deve essere breve, conciso e andare dritto al punto. Lo scopo è di popolarlo con fatti rilevanti riguardanti te e il tuo background, che siano anche abbastanza interessanti da spingere i responsabili selezione del personale a volerti conoscere meglio.

Per questo, leggi attentamente l'annuncio di lavoro e individua le parole chiave che il datore di lavoro utilizza. Domandati anche "Qual è l'obiettivo che l'azienda spera di raggiungere con questa assunzione"?

Ecco un esempio che potrebbe essere adatto per un neo laureato:


ESEMPIO DI RIEPILOGO


"Neo diplomato, gran lavoratore, cerca una posizione marketing primo impiego. Neo laureato tra i primi del corso con una laurea in marketing e scrittura creativa come seconda materia, impaziente di mettere la propria conoscenza al servizio di una divisione marketing impegnata. L'esperienza pregressa include una comprovata capacità di lavorare bene in gruppo e di destreggiarsi con facilità tra i vari incarichi."

Diversamente dalle affermazioni oggettive di un curriculum, che per sua natura espone le necessità di chi cerca lavoro, un riepilogo professionale deve essere incentrato su ciò che il candidato ha da offrire al datore di lavoro. Anche qui, identifica il problema che l'azienda sta cercando di risolvere con questa assunzione e quindi spiega come tu lo risolverai.

Come redigere un curriculum: esperienza professionale

Adesso impareremo come redigere la sezione del curriculum relativo all'esperienza professionale. La lunghezza di questa sezione dipenderà da quanto tempo sei nel mondo del lavoro.

Per i neo laureati e coloro con una storia lavorativa limitata, questa sezione può risultare insidiosa. In questo caso, elenca tutti i lavori estivi rilevanti, i lavori part-time e i tirocini che hai fatto. È sempre importante elencare la precedente esperienza lavorativa e citare le capacità e le qualità che ti hanno fatto avere successo nel tuo lavoro, anche se si tratta di ruoli in un settore diverso da quello del lavoro per cui stai facendo domanda.

Utilizza verbi di azione per descrivere le tue mansioni. I responsabili selezione del personale leggono ogni giorno tantissimi curriculum; utilizzare parole dinamiche nel curriculum li aiuterà a immaginarti mentre svolgi il lavoro. Ad esempio, se uno dei tuoi compiti era quello di ordinare le forniture per l'ufficio, è più interessante leggere che hai "adottato e mantenuto un nuovo sistema per l'ordine delle forniture" piuttosto che leggere che eri "responsabile di effettuare gli ordini".

Ricorda: tutto il curriculum deve essere scritto in terza persona. Non utilizzare pronomi di prima persona quando scrivi la sezione relativa all'esperienza professionale. Utilizza elenchi puntati per suddividere il testo e non superare i 4-6 punti per posizione.

Infine, la sezione relativa all'esperienza professionale non deve semplicemente esporre i tuoi passati doveri e responsabilità, ma far risaltare i tuoi successi e conseguimenti. Quando possibile, supporta l'impatto che hai avuto con dei dati. Ad esempio, se il tuo nuovo sistema per l'ordine delle forniture ha fatto risparmiare l'azienda riducendo la duplicazione degli ordini, spiegalo: "Ho accorpato gli ordini settimanali in un ordine mensile, riducendo in questo modo la duplicazione degli ordini e tagliando le spese del 7%."


Suggerimenti: come scrivere i conseguimenti in modo efficace
  • Per ciascuna voce, identifica il problema esistente e ciò che hai fatto per risolverlo.

  • Utilizza parole d'azione interessanti come "semplificato", "mobilitato" o "inviato" invece di scrivere frasi meno coinvolgenti come "responsabile di" o "gestito".

  • Includi dati a supporto della tua esperienza. Così facendo darai un'immagine dell'impatto che il tuo lavoro ha avuto nell'ultima società in cui hai lavorato. Inserisci tutto ciò che è quantificabile e che dimostri il tuo valore come fatturato delle vendite, aumenti delle donazioni, informazioni sul traffico dei siti web e altri numeri.

  • Individua le parole chiave del lavoro e fai di tutto per menzionare i conseguimenti che vi fanno riferimento.

Questo è un buon esempio di una voce della sezione relativa all'esperienza professionale:


ESEMPIO DI ESPERIENZA PROFESSIONALE


Addetto marketing, 2016 - presente
ABC Company, Albany, NY

○ Supporto al gruppo marketing nella creazione di una strategia del marchio globale per il nostro miglior prodotto.
○ Analisi delle tendenze di mercato e delle soluzioni raccomandate, che hanno portato a un incremento delle vendite annue del 10%.
○ Organizzazione viaggio e alloggio per un gruppo di oltre 10 specialisti marketing partecipanti a fiere.



Come redigere un curriculum: istruzione

I datori di lavoro guarderanno alla tua istruzione, specialmente se sei un neo laureato. Anche se è sempre importante elencare la laurea (o le lauree) in un curriculum, i neo laureati con un'esperienza professionale limitata possono mettere l'istruzione in primo piano.

Puoi indicare il GPA se ti sei laureato da poco, ma se sei nel mondo del lavoro già da qualche tempo è meglio non farlo. È rilevante solo se si è usciti dall'università da un anno o due. Dopo, la maggior parte dei datori di lavoro non gli darà alcuna importanza.

Nella sezione del curriculum dedicata all'istruzione, ricordati di includere le seguenti voci:

  • Il nome dell'università, il Paese o lo stato

  • Le date complete di frequenza Ad esempio "Gennaio 2016 - Presente", "2013-2017", oppure la data di laurea prevista

  • Titolo di studio (laurea, master in belle arti, ecc.)

  • Le discipline scelte come prima e seconda materia (se pertinente)

  • Indica il GPA solo se hai ottenuto un punteggio di almeno 3,5 e solo se stai ancora studiando o se vuoi fare uno stage. In altre parole, se ti sei già laureato non c'è bisogno di includere il GPA


ESEMPIO ISTRUZIONE


Harvard University
Cambridge, MA
Laurea specialistica, prima materia letteratura inglese, seconda materia francese - 2009
GPA 3,7



Come redigere un curriculum: capacità

Per chi sta imparando come redigere un curriculum, la sezione relativa alle capacità potrebbe essere l'area più importante su cui puntare. In questa sezione devi indicare sia le tue competenze tecniche che le abilità trasversali, prestando particolare attenzione alle parole chiave utilizzate nell'annuncio di lavoro.

Quando leggi l'annuncio di lavoro, usa esattamente la stessa terminologia dell'annuncio per le capacità. Questo vuol dire che, se la descrizione del lavoro richiede un candidato con "solide capacità nel servizio clienti", tu devi scrivere esattamente questo. Parafrasare l'espressione, anche leggermente, può rendere difficile superare il sistema di gestione richiedenti.

Personalizza questa sezione per ogni lavoro per cui fai domanda. Ci vogliono solo pochi minuti e potrebbe fare la differenza tra far arrivare il tuo curriculum nelle mani di un responsabile risorse umane oppure no. Qui sotto trovi i tipi di capacità che potresti voler inserire nel tuo curriculum. Anche queste devono essere personalizzate in base all'annuncio di lavoro in questione.

Ecco degli esempi di alcune capacità che puoi includere in un curriculum per il servizio clienti:

  • MS Excel - avanzato (macro, tabelle pivot)

  • Bilingue francese e inglese

  • Solide capacità di scrittura ed espressione orale

  • Persona che lavora bene in gruppo con eccellenti capacità di risoluzione dei conflitti

Quando è bene giungere una sezione al mio curriculum?

Mentre le precedenti sezioni sono informazioni "obbligatorie", possono esserci traguardi o attività che vuoi che un datore di lavoro conosca.

I neo laureati che stanno imparando come redigere un curriculum possono voler includere passatempi interessanti in una sezione intitolata "Hobby". Oppure, per coloro la cui tesi o lavori di ricerca sono stati pubblicati, una sezione "Pubblicazioni e conferenze" sarebbe ideale.

Ecco altri esempi di sezioni che si possono aggiungere:

  • MS Excel - avanzato (macro, tabelle pivot)

  • Bilingue francese e inglese

  • Solide capacità di scrittura ed espressione orale

  • Persona che lavora bene in gruppo con eccellenti capacità di risoluzione dei conflitti

Quanto deve essere lungo il curriculum?

Questa potrebbe essere la domanda più comune che le persone fanno quando stanno imparando come redigere un curriculum La risposta? Se anni fa gli esperti sostenevano che le persone in cerca di occupazione non dovevano mai avere un curriculum più lungo di una pagina, oggi non esiste una regola ferrea. Normalmente, da più tempo lavori più lungo sarà il tuo curriculum.

Una regola generale flessibile: se lavori da meno di 10 anni non superare una pagina. Se invece lavori da più di 11 anni, il curriculum può essere lungo due o più pagine. Tuttavia, ricorda che elencare nel curriculum un'esperienza professionale di 15 o 20 anni può involontariamente invecchiarti agli occhi di un responsabile selezione del personale.

Scrivere un curriculum di tre pagine o più non è consigliabile, a meno che tu non sia un responsabile di livello elevato o un dirigente. Un curriculum che supera le due pagine è appropriato anche per le posizioni accademiche o altre professioni per le quali si desidera elencare interventi a conferenze, pubblicazioni o altre attività relative al proprio lavoro.

Scegli il formato del tuo curriculum con buon senso!

Per essere sicuro che il tuo curriculum superi un sistema di gestione richiedenti, attieniti a uno di questi tre formati collaudati quando decidi come redigere un curriculum: cronologico, funzionale e combinato. Utilizzare uno di questi tre formati aumenterà le tue probabilità di vedere il tuo curriculum superare il sistema di gestione richiedenti e arrivare nelle mani di un responsabile risorse umane.

Qual è quello giusto per te?




Tipo di curriculumIl migliore perVantaggiSvantaggi
Curriculum cronologico
  • Persone in cerca di lavoro con una consistente storia lavorativa
  • Formato prediletto dai responsabili assunzioni
  • Massima probabilità di scansione accurata da parte del sistema di gestione richiedenti
  • Valorizza una storia lavorativa consistente
  • L'enfasi sulla cronologia fa risaltare i periodi di inattività
  • Sottolinea un'esperienza professionale limitata
  • Mette in evidenza i cambi di carriera
Curriculum funzionale
  • Persone in cerca di occupazione con poca o nessuna esperienza professionale
  • Chi ha una storia lavorativa con periodi di inattività
  • Lavoratori con esperienze diverse
  • Mette in evidenza le capacità trasferibili acquisite in campi diversi
  • Toglie enfasi all'esperienza professionale limitata concentrandosi, invece, sulle capacità
  • Mette in secondo piano i punti deboli nella storia lavorativa passata come i periodi di inattività
  • Molti responsabili assunzioni non apprezzano questo formato perché non è lineare
  • Può dare l'impressione che il candidato stia cercando di nascondere qualcosa
  • Alcuni sistemi di gestione richiedenti non scansioneranno questi curriculum correttamente
Curriculum combinato
  • Giovani lavoratori con molte capacità ma una storia lavorativa relativamente breve
  • Lavoratori che hanno fatto pochi lavori per lunghi periodi di tempo
  • Unisce gli aspetti migliori del formato cronologico e funzionale
  • Enfatizza i successi dei lavoratori che hanno rivestito la stessa funzione o posizione per un lungo periodo di tempo
  • Questo formato pone l'enfasi sui conseguimenti e le capacità trasferibili
  • Può rendere i periodi di inattività o gli improvvisi cambi di carriera più evidenti rispetto al formato funzionale
  • Non è il formato prediletto della maggioranza dei responsabili assunzioni
  • Alcuni sistemi di gestione richiedenti possono non scansionare correttamente questo formato
Tipo di curriculum
Curriculum cronologico
Il migliore per
  • Persone in cerca di lavoro con una consistente storia lavorativa
Vantaggi
  • Formato prediletto dai responsabili assunzioni
  • Massima probabilità di scansione accurata da parte del sistema di gestione richiedenti
  • Valorizza una storia lavorativa consistente
Svantaggi
  • L'enfasi sulla cronologia fa risaltare i periodi di inattività
  • Sottolinea un'esperienza professionale limitata
  • Mette in evidenza i cambi di carriera
Tipo di curriculum
Curriculum funzionale
Il migliore per
  • Persone in cerca di occupazione con poca o nessuna esperienza professionale
  • Chi ha una storia lavorativa con periodi di inattività
  • Lavoratori con esperienze diverse
Vantaggi
  • Mette in evidenza le capacità trasferibili acquisite in campi diversi
  • Toglie enfasi all'esperienza professionale limitata concentrandosi, invece, sulle capacità
  • Mette in secondo piano i punti deboli nella storia lavorativa passata come i periodi di inattività
Svantaggi
  • Molti responsabili assunzioni non apprezzano questo formato perché non è lineare
  • Può dare l'impressione che il candidato stia cercando di nascondere qualcosa
  • Alcuni sistemi di gestione richiedenti non scansioneranno questi curriculum correttamente
Tipo di curriculum
Curriculum combinato
Il migliore per
  • Giovani lavoratori con molte capacità ma una storia lavorativa relativamente breve
  • Lavoratori che hanno fatto pochi lavori per lunghi periodi di tempo
Vantaggi
  • Unisce gli aspetti migliori del formato cronologico e funzionale
  • Enfatizza i successi dei lavoratori che hanno rivestito la stessa funzione o posizione per un lungo periodo di tempo
  • Questo formato pone l'enfasi sui conseguimenti e le capacità trasferibili
Svantaggi
  • Può rendere i periodi di inattività o gli improvvisi cambi di carriera più evidenti rispetto al formato funzionale
  • Non è il formato prediletto della maggioranza dei responsabili assunzioni
  • Alcuni sistemi di gestione richiedenti possono non scansionare correttamente questo formato

Non sei ancora sicuro di quale sia il curriculum professionale più adatto alle tue esigenze? Dai un'occhiata ai nostri esempi di formato di curriculum per altre idee e spunti quando stai imparando come redigere un curriculum.

Crea un curriculum

Consigli da tenere a mente quando inizi a redigere un curriculum

Scegli il formato più adatto alle tue esigenze. Se il formato cronologico è quello prediletto dai responsabili selezione del personale, potrebbe non essere la scelta migliore per un neo laureato o per chi ha una storia professionale con periodi di inattività. Pensa a cosa vuoi mettere in evidenza e scegli il formato migliore per tale scopo.

Inserisci sempre conseguimenti quantificabili nel tuo curriculum. Aggiungi numeri del fatturato delle vendite, del traffico dei siti web, della motivazione dei dipendenti - tutto quanto può dimostrare come il tuo lavoro ha fatto la differenza.

Personalizza sempre il curriculum in base al lavoro in questione. Questo probabilmente significherà riscrivere il riepilogo professionale e riordinare o riformulare la sezione relativa alle capacità per collocare in una posizione preminente le capacità più rilevanti. Ricorda: quanto più il tuo curriculum riporta le parole dell'annuncio di lavoro, maggiore sarà il punteggio che otterrà alla scansione di un sistema di gestione richiedenti.

Scegli un formato Word o PDF per inviare il tuo curriculum. Sono i più leggibili dai sistemi di gestione richiedenti. Evita di utilizzare foto, grafiche o caratteri speciali nel documento perché possono confondere un sistema di gestione richiedenti.

Usa un carattere semplice e leggibile come l'Arial o il Times New Roman e una dimensione 10 o 12 per rendere il curriculum bello esteticamente.

Fai sempre la revisione del curriculum prima di inviarlo a un responsabile selezione del personale. Per essere ancora più sicuro, fallo rileggere anche un amico fidato.