Memorandum per gli educatori: in che modo il web è diventato il modello per l'apprendimento del 21° secolo

img1

Dal momento in cui Internet è diventato una presenza fissa nella nostra vita quotidiana, molte persone si sono accorte che il loro lavoro è cambiato. Ora svolgono gran parte del loro lavoro online, e alcune attività che prima richiedevano ore adesso richiedono solo pochi minuti. Per esempio, per trovare un buon modello di fattura gratis ti bastano solo pochi clic. Eppure uno dei settori che sembra essere un po' più lento nell'integrare il web nelle attività quotidiane è il settore dell'istruzione. Alcuni insegnanti non usano ancora le risorse online tanto quanto potrebbero. Ma il web sta davvero diventando il modello di apprendimento del 21° secolo,e gli insegnanti devono sfruttarlo meglio. Ecco alcuni modi per usare internet e i social media

  • Blog. I blog possono essere un ottimo punto di partenza per studenti e insegnanti per apprendere le opinioni e i modi di vivere altrui. Anche scrivere un blog può essere un ottimo modo per gli studenti per acquisire esperienza pratica nello storytelling, nella struttura delle frasi e nella scrittura in generale.
  • Siti di condivisione micro come Twitter.  Questi siti possono essere utilizzati da insegnanti e studenti per entrare in contatto in maniera informale e condividere e con testi brevissimi. Twitter può essere utilizzato per insegnare agli studenti ad essere concisi visto che i tweet hanno un limite di 140 caratteri. Gli insegnanti possono anche condividere i link a risorse come una pagina con modelli di copertine gratuite per la tesina quadrimestrale o una pagina delle opere citate che gli studenti possono raggiungere in maniera rapida e facile.
  • Podcast. Gli insegnanti possono registrare le loro lezioni come podcast che gli studenti possono ascoltare su smartphone o iPod. In questo modo potranno imparare anche in movimento.

img2

  • Skype. I siti di comunicazione video come questo sono molto utili per l'istruzione a distanza o quando gli insegnanti vogliono dare spazio a relatori ospiti che vivono a centinaia di km di distanza.
  • È possibile usare che i siti di condivisione di video come YouTube per condividere video e altri filmati informativi con gli studenti. Gli studenti possono anche creare e caricare i loro video.
  • Siti di condivisione di presentazioni onlne. Questi siti rendono possibile l'istruzione a distanza. Per esempio, una scuola potrebbe offrire un corso che non è disponibile presso altre scuole, ma gli studenti di queste ultime possono frequentare il corso grazie all'istruzione a distanza.
  • Calendari condivisi. I calendari condivisi come Google Calendar consentono a insegnanti e studenti di condividere scadenze, eventi e altre informazioni che possono essere aggiornati regolartmente.
  • Scrittura e correzione collaborativel I siti come Google Drive sono perfetti per gli stundenti che lavorano a progetti di gruppo. Possono condividere e correggere i documenti di tutti, creando un lavoro che nasce davvero dalla collaborazione di tutti. Molti di questi siti offrono anche risorse e strumenti come  modelli di curriculum gratuiti e altri documenti di esempio.

img3

  • Mappe mentali. Non è un termine molto noto, ma è un modo per gli studenti per definire in modo collaborativo un progetto, ampliare il proprio vocabolario o descrivere un processo con un diagramma di flusso.

Questi sono solo alcuni modi diversi in cui internet ha cambiato il modo di lavorare degli insegnanti.  Esistono anche molte altre risorse che gli insegnanti possono usare per integrare le loro lezioni e motivare gli studenti ad apprendere.