Modelli di curriculum per sistema di gestione richiedenti

Grafiche di curriculum classici o moderni ottimizzati per sistemi di gestione richiedenti

I sistemi di gestione richiedenti sono il primo ostacolo che il tuo curriculum deve superare quando ti candidi per un lavoro presso una grande azienda. Questi sistemi, creati per andare incontro alle esigenze dei responsabili assunzioni che ricevono centinaia o perfino migliaia di richieste per ogni posizione aperta, sono il primo "critico" che il tuo curriculum dovrà affrontare.

Formato di curriculum compatibile con sistemi di gestione richiedenti

Società, agenzie governative, organizzazioni no-profit e agenzie di collocamento utilizzano software per scansionare, valutare e gestire l'enorme mole di domande di lavoro che ricevono. Se il tuo curriculum non ha un formato compatibile con i sistemi di gestione richiedenti, è quindi probabile che non sarai contattato per un colloquio.

Se stai presentando una domanda di lavoro online, è possibile che il tuo curriculum venga scansionato e classificato da un sistema di gestione richiedenti. Spesso, all'inizio del processo di candidatura online, il sistema ti chiede di creare un profilo. Dovrai quindi inserire alcune informazioni personali e, successivamente, ti verrà chiesto di caricare il tuo curriculum. Una volta caricato il documento, il sistema di gestione richiedenti si mette in azione per stabilire se la tua esperienza professionale, le tue qualifiche e la tua istruzione corrispondono a quanto indicato nella descrizione del lavoro.

A questo punto, se compatibile con il sistema di gestione richiedenti e personalizzato per quel particolare lavoro, il tuo curriculum ha buone probabilità di superare la selezione effettuata dal robot e di essere visualizzato dal responsabile assunzioni.

Ottimizzazione per sistemi di gestione richiedenti

FORMATO FILE, TABELLE, COLONNE, IMMAGINI

Se è vero che, con il progresso tecnologico, i sistemi di gestione richiedenti oggi utilizzati dalle organizzazioni continuano a evolversi, è pur vero che essi presentano alcuni limiti significativi. Delle semplici variabili, come la posizione del tuo nome o la formattazione più o meno corretta delle tue informazioni di contatto, possono influire sulla valutazione della rilevanza del tuo curriculum perché il sistema di gestione richiedenti potrebbe leggere in modo errato il tuo contenuto. Un punteggio di rilevanza basso ridurrebbe le tue probabilità di andare avanti nel processo di selezione e assunzione.

Ecco quali sono i 7 principali limiti del software.

  1. Formato file. Non tutti i formati di file possono essere letti dai sistemi di gestione richiedenti, inclusi perfino alcuni dei formati più comuni come .pdf. Quando il sistema ti chiede di caricare il tuo curriculum, è meglio seguire le istruzioni alla lettera: se il formato richiesto è .doc, assicurati che il file che stai inviando sia del formato giusto.
  2. Tabelle, caselle di testo e colonne. I sistemi di gestione automatica non sono in grado di scansionare e decifrare le informazioni contenute in questi formati; di conseguenza, i dati non verranno inseriti nel tuo profilo richiedente.
  3. Immagini. Come le tabelle, anche immagini e grafiche costituiscono un problema per i sistemi di gestione richiedenti. È preferibile non inserirli nel curriculum o nasconderli nell'intestazione. La maggior parte dei sistemi di gestione richiedenti non vede le informazioni contenute nelle intestazioni e nei piè di pagina, quindi se vuoi inserire dei grafici per gli esaminatori umani, fallo in queste sezioni.
  4. Intestazioni e piè di pagina. A proposito di intestazioni e piè di pagina, qualunque informazione inserita in queste sezioni è invisibile ai sistemi di gestione richiedenti e non verrà utilizzata per creare il tuo profilo richiedente. Non inserire mai informazioni importanti in queste sezioni.
  5. Bordi, linee e simboli. Sebbene alcuni sistemi siano sempre più in grado di accettare formattazioni avanzate, non c'è modo di garantire che un curriculum con bordi, linee o simboli venga letto e scansionato. Evita di usare questi elementi quando crei un curriculum compatibile con sistemi di gestione richiedenti.
  6. Caratteri speciali. Come accade per tabelle, immagini e altre grafiche, il sistema di gestione richiedenti non sarà in grado di decifrare i caratteri speciali. Questo vale, che tu ci creda o no, anche per gli accenti. Evita quindi di utilizzarli perché, per esempio, un termine come "décor" potrebbe diventare d*[email protected]
  7. Errori di battitura. Quando ricerca determinate parole chiave o frasi nel tuo curriculum, il sistema potrebbe non rilevarle se non sono scritte correttamente. Rileggi il contenuto del curriculum prima di inviarlo per correggere eventuali errori. Tieni presente, inoltre, che i correttori ortografici non ti avvisano se, per esempio, hai digitato "corro" invece di "corso".

PAROLE CHIAVE E FRASI

Per aumentare le tue possibilità di superare un sistema di gestione richiedenti, fai un'analisi approfondita della descrizione del lavoro e dell'azienda alla quale ti stai proponendo, concentrandoti in particolare sulle parole chiave utilizzate al fine di ottimizzare il testo del tuo curriculum in modo adeguato.

Più o meno allo stesso modo in cui una ricerca su Internet ti conduce a Hloom e alla nostra vasta galleria di modelli, la funzione di scansione per la ricerca di parole chiave di un sistema di gestione richiedenti può condurre i responsabili assunzioni fino a te. Alcuni rapporti indicano che i sistemi di gestione richiedenti ricercano corrispondenze pari o superiori al 75%, mentre altri indicano che le grandi aziende che ricevono migliaia di curriculum al giorno preferiscono corrispondenze pari o superiori al 80%.

Documentarsi sull'azienda e sulla descrizione del lavoro, e includere parole chiave e frasi adeguate, sono passi fondamentali verso il tuo successo. Nel curriculum funzionale compatibile con sistemi di gestione richiedenti, nel quale focalizzi l'attenzione del lettore sulle tue capacità rilevanti, utilizza lo stesso tono, formulazione delle frasi e linguaggio che trovi nella descrizione del lavoro. Prendendo l'esempio del direttore dell'assistenza clienti visto prima, se la descrizione del lavoro dice:

Responsabile dell'assunzione, selezione, orientamento, formazione, programmazione e disciplina dei dipendenti

non scrivere:

Responsabilità nell'assumere, selezionare, definire la programmazione e comminare sanzioni disciplinari ai membri del team

Anche se i due elenchi dicono praticamente la stessa cosa, il sistema di gestione richiedenti cerca la parola "assunzione", non "assumere". Non puoi perdere l'opportunità di andare avanti nel processo di selezione solo per aver scelto una parola diversa.

TITOLI PROFESSIONALI

Nel ricercare la posizione, stai molto attento al titolo professionale specificato. Per esempio, se nel tuo lavoro attuale ricopri la posizione di direttore del servizio clienti, ma il titolo professionale ricercato è quello di direttore dell'assistenza clienti, assicurati di inserire quest'ultima dicitura nel tuo curriculum.

Analogamente, se sei un project manager e ti stai candidando per la posizione di program manager, le descrizioni del lavoro e le parole chiave potranno anche essere pertinenti, ma il tuo curriculum potrebbe essere escluso perché il sistema di gestione richiedenti cerca le corrispondenze esatte.

ISTRUZIONE

Anche in questo caso, è fondamentale che la tua istruzione e le eventuali attestazioni speciali corrispondano esattamente, parola per parola, a quelle richieste. Quando il sistema di gestione richiedenti scansiona il tuo curriculum per individuare il tuo livello di istruzione o una formazione specialistica, devi essere assolutamente sicuro che i tuoi titoli vengano riconosciuti; perfino apostrofi e punti fermi possono influenzare negativamente il sistema. Considera questo esempio:

  • MBA
  • M.B.A.
  • Master of Business Administration
  • Masters of Business Administration

Il modo migliore di gestire questa inadeguatezza del sistema è di utilizzare esattamente la stessa dicitura riportata nella descrizione del lavoro, inserendo anche un'altra opzione tra quelle elencate sopra. Per esempio:

  • Masters of Business Administration (M.B.A.)

Formattazione accettabile

Un curriculum compatibile con sistemi di gestione richiedenti non deve necessariamente essere banale o noioso. Tieni presente che, se hai incluso le parole chiave e le frasi che l'azienda sta cercando e se il tuo background e la tua istruzione soddisfano i requisiti, qualcuno, a un certo punto, esaminerà il tuo curriculum. Di conseguenza, il curriculum deve essere facile da leggere, deve raccontare la tua storia e convincere chi legge che hai tutte le carte in regola per quel lavoro. Ecco gli strumenti per la formattazione accettati dalla maggior parte dei sistemi di gestione richiedenti odierni:

  • Grassetto. Il testo in grassetto va benissimo ed è consigliato per il tuo nome, nelle intestazioni, per i titoli professionali e in altre sezioni del tuo curriculum che vuoi mettere in evidenza.
  • Maiuscole Come per il grassetto, l'uso delle maiuscole per dare maggior risalto e attirare l'attenzione è accettabile, e il sistema di gestione richiedenti non dovrebbe avere problemi a riportare i dati nel tuo profilo richiedente.
  • Elenchi puntati. Se usi un punto elenco standard (pallino nero), il sistema di gestione richiedenti sarà in grado di leggerlo; evita di usare frecce o altri caratteri speciali, che potrebbero invece creare problemi.
  • Caratteri. Scegli un carattere standard come Arial o Verdana, di dimensione compresa tra 10 e 12 punti.
  • Testo colorato. Puoi usare i colori per il tuo contenuto; il sistema sarà comunque in grado di leggere le parole colorate e riportarle nel tuo profilo.

Esempi di curriculum compatibili con sistemi di gestione richiedenti


Quando le aziende hanno cominciato a spostare il processo di candidatura online, il formato normalmente richiesto era .txt, il più essenziale. In un file .txt non è presente alcuna formattazione; all'inizio non erano consentite nemmeno le tabulazioni e bisognava inserire gli spazi utilizzando la barra spaziatrice. Per fortuna, con l'avvento degli odierni e più avanzati sistemi di gestione richiedenti, possiamo utilizzare alcuni elementi di formattazione per creare curriculum più attraenti.

Se è vero che il sistema di gestione richiedenti estrarrà le informazioni dal tuo curriculum e le posizionerà nel tuo profilo dove vuole che siano, il tuo curriculum dovrà piacere anche ai responsabili assunzioni perché sarà una persona, e non una macchina, ad avere l'ultima parola.

Mentre la versione digitalizzata del tuo curriculum è quella che ti consente di superare l'ostacolo del sistema e arrivare al colloquio, molti sistemi di gestione richiedenti consentono ai responsabili assunzioni di stampare il tuo curriculum originale per esaminarlo. Alcuni dipartimenti Risorse Umane forniranno la valutazione, la versione digitalizzata del tuo curriculum e il curriculum che hai caricato, mentre altri forniranno soltanto valutazione e versione digitalizzata. Indipendentemente dal formato che hai selezionato, è probabile che il sistema di gestione richiedenti lo trasformi nel formato cronologico.

Se pensi che un curriculum combinato o funzionale metta più in risalto la tua esperienza, non preoccuparti se il sistema di gestione richiedenti lo trasformerà nel formato cronologico per la scansione; se avrà sia la versione originale sia quella digitalizzata, il responsabile assunzioni vorrà scoprire perché pensi di essere il candidato ideale per quella posizione.

Cronologico

La maggior parte dei curriculum odierni sono nel formato cronologico. In pratica, la tua storia lavorativa viene elencata a partire dal lavoro più recente, che appare in cima alla sezione. Numerose aziende e molti responsabili selezione del personale continuano a preferire questo formato perché consente di identificare rapidamente i periodi di inattività e la crescita professionale.

I curriculum cronologici sono un'ottima scelta per i professionisti in una fase intermedia o più avanzata della carriera, con una consistente storia lavorativa da mostrare. Se tendi a mantenere un lavoro o a rimanere con la stessa azienda per lunghi periodi, con questo formato puoi evidenziarlo.

In un curriculum cronologico compatibile con sistemi di gestione richiedenti, puoi dilungarti quanto vuoi sulla tua storia lavorativa. Il sistema di gestione richiedenti non limita lo spazio a disposizione per le diverse sezioni, pertanto questo è il modo ideale per inserire le parole chiave e le frasi essenziali nel tuo curriculum.

Funzionale

I curriculum funzionali ti permettono di evidenziare le capacità, i risultati e i conseguimenti sui quali vuoi che l'intervistatore focalizzi la sua attenzione. Molte persone in cerca di occupazione che hanno una storia lavorativa con periodi di inattività scelgono questo formato per sottolineare le proprie competenze e capacità.

Combinato

Se prendi gli aspetti migliori di un curriculum cronologico e li unisci agli aspetti migliori di un curriculum funzionale, otterrai un curriculum combinato. Un formato di curriculum combinato metterà contemporaneamente in evidenza capacità, conseguimenti, obiettivi, istruzione e storia lavorativa. Questo formato dà risalto ai conseguimenti e agli avanzamenti di professionisti e dirigenti in una fase intermedia della carriera.

Scegli questo formato se stai cambiando settore o carriera, oppure se possiedi esperienza, capacità tecnica, istruzione e formazione significative che faranno colpo sui responsabili assunzioni. Utilizzalo per comunicare come il tuo background e la tua istruzione rispondano o superino i requisiti della posizione per cui ti stai candidando.

Puoi battere il sistema!

Sappiamo che il dover superare la selezione effettuata dai robot per arrivare ai selezionatori umani può apparire arduo e rendere la ricerca di lavoro ancora più stressante. Ed è proprio per questo motivo che il nostro team ha lavorato a lungo per progettare e testare curriculum che fossero allo stesso tempo compatibili con i sistemi di gestione richiedenti e attraenti per i responsabili assunzioni. Ricorda che, se il sistema di gestione richiedenti non riesce a leggere il tuo curriculum a causa del formato del file, di caratteristiche di formattazione come colonne e tabelle, o per altre ragioni, le tue possibilità di arrivare a un colloquio sono fortemente limitate.

Può scoraggiare il fatto che sia una macchina a scansionare e valutare tutti i curriculum dei candidati, ma appena avrai compreso il meccanismo e deciso di utilizzare un curriculum testato compatibile con i sistemi di gestione richiedenti, avrai più chance di chi non si è preoccupato di fare altrettanto. Non dimenticare che il sistema di gestione richiedenti valuta e classifica ogni curriculum confrontandolo con la descrizione del lavoro; sfrutta questa informazione a tuo vantaggio.